"Ci servirà una Film commission"

Niente “Veneto film commission”, per ora: il Consiglio veneto ha stralciato la norma che voleva lanciare la nuova realtà. Ma il vicepresidente Zorzato non demorde: «Stiamo solo cercando di dare una risposta a una richiesta che è giunta dalle “Film comission” già presenti a livello provinciale a Padova, Treviso, Rovigo e a Vicenza, dove sono molto attivi. Non si tratta di creare qualcosa di nuovo ma di coordinare le loro attività dando loro la possibilità di agire a livello regionale, proprio come ci hanno chiesto, lo ripeto, i nostri stessi interlocutori. In Consiglio hanno obiettato che esiste già una legge che istituisce il Centro di produzione veneto: i “capannoni” per girare film, per intendersi. Cosa ben diversa da un´attività di “film commission” che aiuta le produzioni a girare qui in Veneto, che resta il nostro primo obiettivo da raggiungere».

Fonte Il Giornale di Vicenza, 3 aprile 2012

L' Arlecchino di Pasotti sarà girato anche e Vicenza e Lonigo

 

pasotti

(..)  con il regista Augusto Zucchi, Pasotti ha scritto la sceneggiatura «del primo film nella storia del cinema italiano dedicato alla commedia dell'arte», di cui sarà il protagonista. Si intitolerà Il principe Arlecchino e racconterà la storia, ambientata nel Settecento, di un giovane Arlecchino che, ereditata l'arte dal vecchio padre in punto di morte, cercherà di superare il limite della sua maschera nata per far divertire, per arrivare a cimentarsi invece, accompagnato dagli attori della sua compagnia di giro in un viaggio tra Bergamo e Venezia, nell'Amleto di Shakespeare, opera di cui Giovanni (questo il nome del protagonista) verrà a conoscenza grazie all'incontro con Carlo Goldoni. << Le riprese inizieranno ad agosto 2012. Gireremo a Bergamo, a Venezia, in Piazza San Marco, probabilmente al Teatro di Lonigo e nel centro di Vicenza. Vorremmo riuscire a presentarlo alla Mostra del cinema di Venezia nel 2013». E Zanin ha continuato: «Il budget non è esagerato, abbiamo vinto un bando regionale da 200mila euro e, volontariamente, non abbiamo chiesto contributi ministeriali. Con gli sponsor privati dovremmo arrivare a circa 700mila euro». Nel cast grandi nomi di cinema e teatro. «Ferruccio Soleri, nei panni di mio padre, il vecchio Arlecchino - ha raccontato Pasotti - Mariangela Melato sarà mia madre». Sembra sfumato il sogno di arrivare a Dario Fo, ma nel film troveremo Paolo Rossi, Gigi Proietti, il «Pantalone» Giorgio Bongiovanni, Giorgio Colangeli e probabilmente anche Marco Paolini, vecchia conoscenza di Pasotti: «Abbiamo lavorato insieme ne I piccoli maestri, voglio coinvolgerlo nel progetto».

Fonte Corriere del Veneto

Finanziare un film è un affare

IMG_5771

 

Il Giornale di Vicenza - iovedì 22 marzo 2012 – CRONACA – Pagina 25

CONVEGNO. Ieri a villa Cordellina esperti di alto livello a confronto. Il cinema è considerato un investimento turistico

La Regione pronta a fare la sua parte. I privati possono contare sul bonus fiscale. Alla Mostra di Venezia il primo “Market”

Pienza è stata riscoperta dai cineturisti grazie a “Il paziente inglese” (1996) che quindici anni fa vinse nove Oscar. Il decimo glielo dovrebbe consegnare il sindaco della città senese, honoris causa per quanto contribuisce al suo bilancio. Dopo “Sotto il sole della Toscana” (2003) non si è più trovato un casale in campagna o in collina in Toscana neanche a pagarlo oro. E in Sicilia, tra Vigata e Montelusa, ossia vicino a Porto Empedocle, per ospitare tutti coloro che vogliono visitare i luoghi della fiction di Salvo Montalbano, i bed & breakfast sono passati da venti a novanta. Dal canto suo “Notting Hill” (1999) ha fatto schizzare gli affitti degli appartamenti nell´omonimo quartiere di Londra. E vogliamo parlare di quanto la triplice saga de “Il signore degli anelli” abbia contribuito ad affollare la Nuova Zelanda di turisti? Mentre ci riflettete, provate a contare quant! o valgono tredici milioni di sterline. Quasi undici milioni di euro. Tanto sborsano i visitatori del castello di Harry Potter ai confini con la Scozia, una delle 101 (sì, avete letto bene: centouno) location nel Regno Unito dei film sul maghetto occhialuto. Insomma, è la prova provata del saldissimo legame tra film, turismo e territorio.

Leggi tutto: Finanziare un film è un affare

Il cinema veneto riparte da un western

Beautiful salta a piè pari Vicenza e va in Puglia? Pace. Gli aficionados hanno elaborato il lutto per la perdita di Caroline ed elaboreranno anche questo. Tanto, persa la soap (o la soapressa, vista la sfumata vicentinità della faccenda...), si può virare su un obiettivo di lusso: il cinema veneto. Vicenza film commission organizza infatti per mercoledì alle 17 a villa Cordellina di Montecchio Maggiore “Il territorio incontra il cinema”, appuntamento studiato per diffondere le nuove opportunità offerte dalla che può essere definita come “primavera del cinema veneto”.

grande_sole_rosso

Leggi tutto: Il cinema veneto riparte da un western

Cerca nel sito

Dove siamo

MappaVicenzaItalia-small

Traduttore automatico

itfrdehiptrues

vicenza-e-cuore-del-veneto

vicenza-patrimonio-unesco

Visita www.vicenzae.org,
il portale turistico di Vicenza
e della sua provincia.

Contattaci

Consorzio Turistico Vicenza è
Via Montale 25, 36100 Vicenza - Italy

Telefono: +39 0444 99 47 70
Fax: +39 0444 99 47 79

Web: www.vicenzafilmcommission.com

Pagina Facebook