Bollywood, set a Vicenza

Da "Il Vicenza" di Giovedì 2 ottobre 2008

La più importante pellicola indiana girata in Italia. Per le riprese "Incredible Love" sceglie la città veneta delle ville. Stallone fra i protagonisti.

Bollywood, set a Vicenza

di Davide Fiore

Dopo due anni di battaglie legali sembra che la censura indiana finalmente abbia permesso la distribuzione del film Sonia, la pellicola dedicata alla figura di Sonia Gandhi che verrà presentata il prossimo 9 dicembre in occasione del 622esimo compleanno della "pasionaria" politica vicentina, presidente del Partito del congresso indiano. Vicenza salderà presto il legame col grande paese orientale, affidandosi alle riprese di un film 100 per cento Bollyood, che avrà Vicenza come suo set naturale. Incredible Love,la nuova produzione Nadiadwala Grandson Entertainment già si annuncia come la più importante pellicola indiana girata in Italia per la regia di Sabir Khan e vedrà come attori protagonisti due fra i più celebrati divi di Bollyood: Kareena Kapoor e Akshay Kumar. La prima parte della storia sarà negli Stati Uniti e vedrà l'interpretazione del liftato Silvester Stallone, che proseguirà le riprese nella provincia di Vicenza, per proseguire poi con Venezia e far ritorno in India. La Vicenza Film Commission di concerto con il consorzio Vicenza, attraverso le relazioni intessute con il mondo del cinema, è riuscita a piazzare l'unicità delle sue ville e ciò che resta dei paesaggi vicentini, quale location per questo set firmato Bollyood. «Si tratta di una formula innovativa di marketing territoriale che tende apromuovere sia la destinazione che le produzioni caratteristiche, apartire da quelle orafe», sottolineano dal coordinamento del progetto. Nonva dimenticato come nonostante il cinema indiano arrivi poco nelle sale italiane, votate alla maestà statunitense, resti comunque la prima realtà cinematografica al mondo con numeri che vanno «dai 1000 ai 1300 titoli di cui circa il 30 per cento girati all'estero». Sembra che i produttori indiani abbiano cominciato ad acquistare le prime company cinematografiche di Hollyood rendendo forse più variopinto il panorama d'oltreoceano. Vicenza punta a un aumento di turisti indiani nel territorio e il tam tam del richiamo turistico dovrebbe anche arricchire l'economia delle produzioni orafe. I dati forniti da Vicenza parlano di un consistente aumento di turisti indiani nel vicentino, «avvenuto a seguito di collaborazioni televisive con Deepti Bathnagar Production», con 8400 presenze lo scorso anno e in procinto di toccare le 10000 per l'anno in corso. Con l'avvio delle riprese, il produttore Said Nadiadala afferma: «Non potevamo scegliere una destinazione più romantica di Vicenza. Vi ambientiamo canzoni e scene nelle quali idue protagonisti si innamorano. La prima volta che ho visto Vicenza sono stato impressionato e attratto dalla sua ricca eredità magnificamente conservata».

scarica news in formato PDF 

Il film di Bollywood porta soldi e turisti

da "IL GIORNALE DI VICENZA" di Giovedì 02 Ottobre 2008

VICENZA FARÀ SOGNARE GLI INDIANI. Sul set due star cinematografiche

Il film di Bollywood porta soldi e turisti

di Maria Elena Bonacini

Un matrimonio con fiori e ornamenti viola, dalle nostre parti, è quantomeno singolare.
Se poi sul palco ci sono una ventina di ballerini indiani in completo e cappello bianco che ballano su ritmi “bollywoodiani” allora non può che essere un film.
Sono insomma entrate nel vivo, a Villa Cordellina Lombardi, le riprese di “Incredible love”, film targato “Bollywood” della casa cinematografica “Nadiadwala Grandson Entertainement”, una delle tre principali del Paese dove si producono, ogni anno, dai mille ai 1.300 film.
Il 30 per cento delle opere indiane viene girato all’estero. A beneficiarne principalmente è la Svizzera, dove la presenza di turisti indiani è in effetti triplicata.
Ma ora sorride anche il Veneto: dopo alcune collaborazioni con Deepti Bathnagar Production, i turisti indiani sono aumentati dai 5.700 del 2005 agli 8.400 dello scorso anno, mentre a giugno 2008 erano già 5 mila. Ben venga quindi un nuovo film indiano.
Ieri, a presentare alla stampa la pellicola, che coinvolge 250 persone, tra cui 50 comparse vicentine, sono stati il produttore Sajid Nadiadwala, il produttore esecutivo Vikram Razdan. Con loro il vicepresidente della Provincia Dino Secco, presidente del consorzio turistico Vicenzaè, e Vladimiro Riva, direttore del consorzio, del quale fa parte la Vicenza Film Commission, interlocutore della casa cinematografica per il progetto. «A Vicenza - afferma il produttore - abbiamo trovato un’organizzazione perfetta e un’accoglienza calorosa: tutto oltre le nostre aspettative». Protagonisti della pellicola - una commedia romantica che racconta la travagliata storia d’amore tra uno stuntman e una modella, che non credono nell’amore ma che s’innamoreranno proprio a Vicenza - sono i due attori più famosi dell’India, Akshay Kumar e Kareena Kapoor, che s’innamoreranno proprio nella città del Palladio.
E al di là del colore e della cultura l’occasione sarà ottima anche per far conoscere il territorio. Ogni giorno, infatti, solo a New Dehli e Mumbai vengono venduti 17 milioni di biglietti del cinema. Una pubblicità impagabile per il Vicentino che, comunque, ha anche un ritorno immediato: la stima di Secco è infatti che «tra alberghi, pasti, compensi delle comparse e dei tecnici locali e servizi la produzione spenderà qui tra 1,5 e 2 milioni di euro.

Un romantico amore indiano sul "set" di Villa Cordellina

da "IL GAZZETTINO" di Giovedì 2 ottobre 2008

PRIMI CIAK A VICENZA

Un romantico amore indiano sul "set" di Villa Cordellina
 
Vicenza

Dal cancello principale di Villa Cordellina Lombardi, a Montecchio Maggiore, indiani e bengalesi, che nel vicentino costituiscono una delle comunità più numerose, sbirciano al di là dell'inferriata, i più attrezzati armati di binocolo, per vedere all'opera i loro idoli, Akshay Kumar, l'attore considerato il numero uno in India, e Kareena Kapoor, i protagonisti di Kambakht Ishq (in inglese Incredible love, in italiano Tu fantastico amore), il film che in questi giorni si sta girando nella sede di rappresentanza della Provincia di Vicenza . Un kolossal della Bollywood indiana con un budget che s'aggira sui 19 milioni di dollari, diretto da Sabir Khan e prodotto dall'indiana Nadiadwala Grandson, una delle tre maggiori case cinematografiche indiane, in collaborazione con la milanese Scrix. Il set infatti, dopo sei settimane di permanenza a Los Angeles (nel cast anche Silvester Stallone che interpreta se stesso), da lunedì s'è trasferito all'ombra degli affreschi del Tiepolo e dei giardini all'italiana di Villa Cordellina Lombardi.«Merito delle relazioni che da alcuni anni ha dichiarato il vice presidente della Provincia di Vicenza , Dino Secco - Vicenza film commission , settore operativo del Consorzio Vicenza E', sta intrattenendo col mondo del cinema per proporre il Vicentino, terra dì grandi architetture e qualificati paesaggi, quale location per grandi set cinematografici. Si tratta di una formula innovativa di marketing territoriale che tende a promuovere sia la destinazione che le produzioni caratteristiche, a partire da quelle orafe».

Incredible love è una commedia d'amore: uno stuntman indiano, Viraj (Akshay Kumar), vuole fare carriera a Hollywood. Sostituisce Sylvester Stallone nelle scene più pericolose. Questa sfida è il suo chiodo fisso e non ha tempo per pensare all'amore. Continua però a confrontarsi con la bellissima Simrita (Kareena Kapoor), nella cui vita affollata non sembra esserci spazio per gli uomini. Come andrà a finire? Il lieto fine è assiurato.

Per la parte romantica del film sono state scelte le pittoresche location vicentine: oltre a Villa Cordellina Lombardi anche Piazza dei Signori, le vie del centro storico, la chiesa dei Filippini (dove si celebra il matrimonio) e il Liceo Quadri (per l'occasione trasformato in ospedale).

«Ho sempre girato i miei film fuori dall'India ha dichiarato il produttore Sajid Nadiadwala - Alle Mauritius, a Città del Capo, in Svizzera, in Austria, a New York, a Sydney, nella Gold Coast. Per "Incredibile Love" però non potevamo scegliere una destinazione più romantica dell'Italia e di Vicenza . La prima volta che ho visto Vicenza sono stato impressionato e attratto dalla sua ricca eredità di bellezza così attentamente conservata e colpito dall'ospitalità delle persone. Ringrazio Vladimiro Riva, il suo team, la Provincia di Vicenza con il Vice Presidente Dino Secco e Vicenza Film Commission per essersi prodigati per facilitare le riprese nel territorio vicentino. Noi dall'India siamo legati all'Italia da molto tempo. La moglie del nostro defunto e amato Primo Ministro Rajiv Gandhi, Sonia Gandhi, è nata in Italia ed è tuttora una delle persone più importanti a livello polìtico, poiché presiede il Partito del Congresso Indiano che sia attualmente governando il paese. Dopo "Incredibile Love" siamo sicuri che un altro ponte tra gli italiani e la nostra grande industria dello spettacolo sarà stato costruito».

Giorgio Zordan

A Vicenza si girerà la più importante produzione cinematografica di Bollywood realizzata in Italia

Iniziano domani le riprese a Vicenza di "INCREDIBLE LOVE", la più importante produzione cinematografica di Bollywood realizzata in Italia grazie all'iniziativa di Vicenza film commission.
La produzione cinematografica indiana propone ogni anno da 1000 a 1300 nuovi film, che non vengono più prodotti solo a Bollywood (cioè a Mumbai), ma in quasi tutti gli stati indiani per cui si parla già di Tollywood, Kollywood ecc.
Ogni anno circa il 30% dei film indiani vengono girati all'estero, dalle Filippine all'Australia, ma anche in Svizzera e recentemente in Tirolo, nonostante l'India sia ricca di catene montuose.
 "Abbiamo approfondito  - precisa Vladimiro Riva di Vicenza è -  verificando che il paese europeo che, dopo la Gran Bretagna, ospita  il maggior numero di turisti indiani è proprio la Svizzera e abbiamo allora ritenuto che il sistema migliore di marketing territoriale, e meno costoso, sia rappresentato da una produzione cinematografica che riprenda location locali."

Kambakkht Ishq a Villa Cordellina Lombardi - Vicenza Film Commission

Leggi tutto: A Vicenza si girerà la più importante produzione cinematografica di Bollywood realizzata in Italia

"Bollywood" chiama Vicenza, tutti in fila per un provino

da "IL GAZZETTINO" di Mercoledì 24 settembre 2008

Il gigante indiano dell’industria cinematografica indiana prepara un film che avrà come set speciale proprio la città. E ieri in molti si sono presentati, sperando nella notorietà

"Bollywood" chiama Vicenza, tutti in fila per un provino
 
Vicenza si prepara a diventare il set di un film di "Bollywood", l'industria cinematografica made in India, tra le più prolifiche del mondo. Anzi, secondo quanto è trapelato finora, sta per prendere il via la più grande produzione della Hollywood indiana, mai realizzata in Italia. Aprire al cinema indiano potrebbe voler dire attirare nuovo turismo proveniente dal Sud Asia, e la Vicenza Film Commission con il Consorzio di promozione turistica Vicenza è non intendono lasciarsi sfuggire questa opportunità.
Ieri pomeriggio in città, all'hotel Tiepolo di viale San Lazzaro è iniziata la caccia ai figuranti di un film che verrà girato tra il 27 settembre e il 6 ottobre prossimi.

Sin dalle prime ore, le aspiranti comparse sono una cinquantina, di ogni età. Tra loro c'è Roberto Cavalcati, 48 anni, tecnico di laboratorio nella farmacia ospedaliera del San Bortolo. È il primo ad uscire e spiega perché dopo il turno in reparto si è precipitato al casting: «Unisco l'utile al dilettevole, in tempo di carovita». Ad entrare nella stanza blindata dei provini è anche un attore di lungo corso, Claudio Manuzzato, che ha alle spalle 20 anni di teatro e ha preso parte alle riprese di film importanti come "Il prete bello" di Carlo Mazzacurati: «Vorrei sapere se c'è anche qualche piccolo ruolo, ma purtroppo credo di no. Comunque vedremo, di certo ogni occasione è buona per far quadrare il bilancio mensile tra uno spettacolo e l'altro». Attendono pazienti il proprio turno anche parecchi giovani, come Anna Favero, studentessa ventiduenne di Giurisprudenza, occhi e capelli scuri che ricordano le ragazze indiane: «Non ho mai provato prima d'ora, spero sia una bella esperienza. Magari i miei tratti somatici serviranno a farmi superare il provino». Più giovane è Denise Crosara di Malo, fresca di diploma di grafica pubblicitaria: «Sarei curiosa di vedere come si gira un film , ma in realtà il mio futuro lo vedo nel campo della grafica». È in fila per prendersi una rivincita Riccardo Beni, 42 anni di Vicenza : racconta che quando era bambino, Adriano Celentano e Lino Toffolo vennero a Vicenza per selezionare delle piccole comparse e scelsero a sorpresa un suo amico. Maria Luisa Lollo, 50 anni, si è presentata all'appuntamento con il cinema spinta dalla figlia Serena, in fondo lei con il mondo dello spettacolo ha già avuto a che fare perchè «da ragazza ho lavorato come indossatrice e poi ho aperto un'agenzia di moda».

Intanto oggi dovrebbero fare tappa a Vicenza anche regista e produttore del film , seguiti a ruota da due divi di Bollywood che interpreteranno il ruolo dei protagonisti. Si attendono quindi maggiori dettagli sulla produzione. Per ora si sa che il cinema indiano, che sforna un migliaio di film all'anno, di cui il 30 per cento all'estero (soprattutto Gran Bretagna e Svizzera), intende scommettere su Vicenza e sui suoi luoghi più belli: le scene dovrebbero essere girate a Villa Cordellina Lombardi, piazza dei Signori, lungo alcune vie del centro, presso la Chiesa dei Filippini, ma anche all'ospedale di Noventa. «Cercavamo proprio questo, dare visibilità a Vicenza spiega Vladimiro Riva della Vicenza Film Commission - Il mercato indiano dal punto di vista turistico sta crescendo».

Laura Pilastro

Cerca nel sito

Dove siamo

MappaVicenzaItalia-small

Traduttore automatico

itfrdehiptrues